Italian Version 

English VersionDeutsch Version

  SALINA EOLIE

fino al 31 Maggio 

€ 40,00 a notte   la stanza doppia 

prenotare vacanza cell. +39 335 7878795 salvatore@eolie.net

 

 


Tour delle Isole Eolie - Salina


Cosa Vedere.

A Santa Marina (località nell'Isola di Salina) il Lungomare e il Corso -con caratteristici negozietti - invitano a piacevoli passeggiate. 
A un centinaio di metri dalla Circonvallazione si aprono le Grotte
Saracene: qui trovavano rifugio gli abitanti per sfuggire alle feroci incursioni dei saraceni nel VII secolo d. C. 
Presso Malfa, suggestiva è la spiaggetta di Punta dello Scario, un anfiteatro roccioso dove hanno sede i vecchi magazzini dei pescatori, pittorescamente diroccati. 
A Sud di Santa Marina, in località Lingua, c'è un laghetto salato
utilizzato come salina fino alla fine del secolo scorso. Interessante è la visita al Museo etno-antropologico dove sono raccolti gli attrezzi antichi dei mestieri praticati dagli isolani. 
Seguendo un sentiero-natura è possibile raggiungere la cima del Monte
Fossa delle Felci (962 m. s. l. m.), la più alta dell'arcipelago eoliano. 
In frazione Valdichiesa sorge il Santuario della Madonna del Terzito
(1622). Secondo la tradizione un giorno mentre stava disboscando la zona, un contadino sentì il suono di una campanella, lo seguì finchè trovò un vecchio dipinto con l'immagine della Vergine Maria. In quel punto è sorto poi il Santuario. "Terzito" dallo spagnolo terzillo, terzina musicale, per indicare il triplice suono della campanella che invitava alla preghiera. 
Proseguendo, si arriva a Leni - grazioso centro agricolo a mezzacosta -e infine, adagiata sul mare, a Rinella, rinomato centro turistico, noto
per la bella spiaggia di sabbia nera, il piccolo porticciolo per imbarcazioni da diporto, nonchè le antiche grotte utilizzate un tempo dai pescatori (vedi foto in basso).
A Pollara, un pugno di casette su fazzoletti di campi verdi, si trova una delle spiagge più belle dell'isola in una cornice di rocce vulcaniche variamente colorate e levigate dalla forza del fuoco, del mare e del vento. 
Il tutto inserito nell'ampio semicerchio che altro non è che l'antico cratere. 
A Pollara si trova anche la casetta dove sono state girate alcune scene
del film "Il Postino" di Massimo Troisi. 
 
Ritorna a Tour


Escursioni

Il giro in barca dell'isola di Salina permette di ammirare la trasparenza del mare ed i colori del tramonto. Iniziando da S.Marina e puntando verso nord anche Salina rivela la sua natura vulcanica, come dimostrano le rocce selvagge dello Scoglio Cacato e più avanti di quello di Capo Faro e Torricella. Partendo da qui si costeggiano gli impressionanti ma suggestivi valloni terminali dei picchi vulcanici. Continuando si giunge alla Punta del Perciato, che è infatti un grande arco creato nel promontorio dall'azione erosiva del mare e dagli agenti atmosferici.
Ritorna a Tour